IL CONSORZIO

Nome

Consorzio di Tutela del Formaggio Piacentinu Ennese DOP

Sede

Via Piemonte, 78 – 94100 Enna

Anno di costituzione

2015

Mission

Tutelare la Denominazione di Origine Protetta (DOP) da abusi, nonchè tutelare la produzione e il commercio del formaggio “Piacentinu Ennese” e disciplinare l’uso della denominazione mediante la marchiatura delle forme all’origine, con contrassegni depositati ai sensi di legge, della denominazione “Piacentinu Ennese” in Italia e all’Estero, in armonia con le disposizioni legislative e con le convenzioni internazionali alle quali l’Italia abbia aderito circa l’uso delle DOP ai sensi del Reg. dell’UE 1151/2012.

Attività

Realizza iniziative, progetti ed eventi a livello nazionale ed internazioanle per promuovere e valorizzare il prodotto Piacentinu Ennese DOP, per informare il consumatore e curare gli interessi relativi al DOP anche con numerose azioni di vigilanza. Il Consorzio promuove inoltre ricerche scientifiche e di mercato per il miglioramento dei metodi di produzione e commercializzazione del formaggio Piacentinu Ennese DOP.

Dop

Il Piacentinu Ennese DOP

Il PIACENTINU ENNESE D.O.P. viene prodotto esclusivamente nella provincia di Enna. L’etimologia del nome deriva dal termine dialettale “piacentì “ ovvero formaggio “che piace”. Il PIACENTINU ENNESE D.O.P. è un formaggio prodotto con latte ovino intero crudo proveniente da pecore di razza autoctone Siciliane. A pasta compatta “unico” nel suo genere perché viene aromatizzato con zafferano, che gli conferisce una caratteristica colorazione gialla alla pasta, a cui viene aggiunto pepe nero in grani. Dopo una maturazione di circa 60 giorni, ha un odore delicato e il sapore è fortemente caratterizzato dalla presenza dello zafferano, quindi aromatico e dolciastro e dalla proprietà stimolante.Il Piacentinu Ennese D.O.P. è un formaggio pecorino pregiato a cui viene aggiunto lo zafferano. Molte sono le storie sulle sue origini. Una leggenda vuole che Ruggero il Normanno , intorno al 1090, preoccupato per la consorte Adelasia prostrata da un invincibile depressione, invitasse i casari del luogo a preparare un formaggio che avesse doti taumaturgiche. Da qui sarebbe nata l’idea di aggiungere al latte di pecora una manciata di “Crocus sativus”(zafferano),spezie nota nell’antichità per le sue qualità antidepressive ed energizzanti. Una attenta riflessione sul nome “piacentinu ennese” indurrebbe a pensare che le sue origini risalgano ad un periodo ancora precedente all’anno 859, anno in cui gli arabi si impadronirono della città mutando il nome di “Henna” in “Castrum Hennae “ (Castrogiovanni) e che , di conseguenza quel fantasioso pastore che un giorno colorò di giallo la cagliata con una manciata di zafferano, potesse essere un sicano, un siculo, un greco o forse un romano che abitava l’Henna, il più antico dei cosiddetti “monti della lana”.

Come si riconosce

Il PIACENTINU ENNESE D.O.P. essendo prodotto ancora in maniera tradizionale, deve essere prodotto e confezionato come da Disciplinare di Produzione della Denominazione di Origine protetta. I segni identificativi del formaggio sono dati dall’apposizione di una placca di caseina e di una etichetta. La placca di caseina recante la scritta Piacentinu Ennese e i codici identificativi della forma viene apposta nella fase di formatura e pressatura. Al termine del periodo di stagionatura l’Organismo di Controllo, verificata la sussistenza delle caratteristiche descritte all’art.2 dello Statuto, autorizza i produttori del “Piacentinu Ennese” all’etichettatura.

Consorzio di Tutela del Piacentinu Ennese DOP

Breve storia del Consorzio

Ottobre, 2015

Riconoscimento con Decreto del Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali del 21 ottobre 2015, del Consorzio di Tutela del Formaggio Piacentinu Ennese DOP e attribuzione dell’incarico a svolgere le funzioni di cui all’art. 14 comma 15, della legge 21 dicembre 1999 n.526 per la DOP “Piacentinu Ennese”.

Settembre, 2015

Il Piacentinu Ennese DOP diventa protagonista all’Expo 2015 di Milano, riuscendo a conquistare i palati internazionali.

Febbraio, 2011

Bruxelles 14 febbraio 2011. Gazzetta Ufficiale (U.E.) n. 132/2011 della commissione europea. Iscrizione della Denominazione d’Origine Protetta del Piacentinu Ennese. E’ la DOP n. 1000 Europea e la n. 221 Italiana.

Luglio, 2007

Riconoscimento DOP del Piacentinu Ennese dal Ministero delle Politiche Agricole e Forestali.

Giugno, 2001

Costituzione Consorzio del Piacentinu Ennese.

9SOCI PRODUTTORI DEL CONSORZIO